I TRATTAMENTI

LE AREE DI INTERVENTO

 

L'H.A.C.C.P. (analisi dei rischi e controllo dei punti critici) è un programma volto a verificare, valutare e controllare in maniera preventiva i rischi e i punti critici dei singoli processi produttivi di un'azienda del settore alimentare, studiato per salvaguardare dal punto di vista igienico e sanitario il consumatore finale.
I punti salienti di un programma di consulenza H.A.C.C.P. sono i seguenti:

  • Analisi dei potenziali rischi per gli alimenti
  • Individuazione delle fasi e dei processi in cui si possono verificare i rischi
  • Decisioni da adottare in queste fasi
  • Individuazione ed applicazione delle procedure di controllo e di sorveglianza dei punti critici
  • Riesame periodico e in occasione di variazioni di ogni processo e della tipologia di attività, dell'analisi dei rischi, dei punti critici e delle procedure di sorveglianza

L'esperienza acquisita in molteplici anni di attività ci consente di proporci presso qualsiasi Azienda che necessitasse di consulenze e di un monitoraggio del proprio processo produttivo degli alimenti.

 

La necessità di salvaguardare il patrimonio vegetale pubblico delle nostre città è finalizzata, da un lato, alla conservazione in buono stato vegetativo dei soggetti arborei ed arbustivi e dall'altro al conseguimento di quelle caratteristiche di sicurezza che incidono direttamente sulla fruibilità del verde stesso. Per impostare una corretta strategia di difesa e conservazione dei vegetali presenti in ambiente urbano è necessario introdurre il problema trattando brevemente il concetto di soglia di intervento. Tutte le specie vegetali vanno soggette ad un complesso di avversità, di natura biotica ed abiotica, i cui effetti si traducono nel deperimento e, talvolta nella morte delle piante interessate. Questi aspetti introducono un discorso estremamente importante e delicato che riguarda più o meno direttamente, la salute dell'uomo e degli altri organismi viventi.

Per i vegetali coltivati a scopo ornamentale è possibile individuare due potenziali soglie legate una al danno estetico che l'avversità è in grado di arrecare e l'altra al danno fisiologico. 

E' ovvio che la soglia estetica di intervento si ritiene superata non appena la chioma del soggetto arboreo comincia a manifestare i primi sintomi di sofferenza (giallume fogliare, imbrunimento laterale, ecc.) mentre la soglia fisiologica viene varcata in presenza di manifestazioni più acute quali filloptosi anticipata, riduzione sensibile dell'apparato fitosintetico, necrosi di porzioni di rami, ecc.

Tutte queste, unite ad altre ragioni legate ad avversità introdotte dall'uomo, rendono necessaria l'adozione di programmi di difesa dei vegetali, sia coltivati che spontanei; la nostra Azienda collabora già attualmente con alcuni comuni in progetti di difesa del verde ornamentale e si propone per instaurare una analoga forma con tutti gli Enti interessati.

 

I TRATTAMENTI

LE AREE DI INTERVENTO

 

Per ulteriori informazioni vi invitiamo comunque a mettervi in contatto con noi attraverso il telefono o la casella e-mail.

 

Azienda CIA - Via Gramsci 47, Novi Ligure (AL)
Tel. e Fax 0143 / 70743 E-Mail:
cia@ciadisinfestazioni.it

 

Progetto e Realizzazione